INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS SLIDE TV

L’Irlanda arriva in Abruzzo con “l’Irish Festival”

Sospiri: "Una rassegna capace di coniugare turismo, spettacolo e cultura"

“Sarà il porto turistico di Pescara a ospitare, dal 17 al 19 marzo prossimi, la nona edizione dell’Abruzzo Irish Festival, la grande rassegna di musica, arte e cultura dedicata alla Festa di San Patrizio a al mondo irlandese. Un’occasione di promozione turistica e di autentico marketing territoriale che lo scorso anno portò a Notaresco oltre 20mila persone, di cui 5mila provenienti da fuori regione, e che a oggi ha già permesso di vendere circa 3mila biglietti di ingresso”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio della Regione Abruzzo, Lorenzo Sospiri, in riferimento alla conferenza stampa di presentazione della nona edizione dell’Abruzzo Irish Festival, promosso dall’Associazione ‘Innocent Smith Ets’, alla presenza del presidente dell’Associazione Daniele Di Girolamo, di Matteo Canzari vicepresidente dell’Associazione, del componente del direttivo Andrea Nanni e del consigliere regionale Antonio Di Gianvittorio.

“Pescara ha l’occasione di accogliere una manifestazione regionale capace di attrarre il pubblico delle grandi occasioni – ha sottolineato Sospiri –: le prenotazioni già ci parlano della presenza di migliaia di irlandesi che vivono in Italia e che stanno scegliendo l’Abruzzo per quella che è una delle ricorrenze più celebrate, persone che ovviamente verranno a Pescara, ma complessivamente avranno l’occasione di scoprire tutta la regione, l’entroterra, i nostri spazi verdi tanto simili a quelli oltremanica, le montagne e ovviamente la spiaggia. Una rassegna, dunque, capace di coniugare turismo, spettacolo e cultura”.

“L’Abruzzo Irish Festival – hanno spiegato gli organizzatori, Di Girolamo e Canzari – è l’occasione per creare un punto d’incontro tra la cultura abruzzese e quella irlandese. Ogni anno abbiamo registrato una crescita del pubblico in termini di numeri, con arrivi da Bolzano ad Agrigento, senza parlare degli irlandesi nel mondo, parliamo di una comunità diffusa visto che su 80milioni di irlandesi solo 5milioni vivono effettivamente in Irlanda. Per la nona edizione abbiamo già registrato tantissimi biglietti acquistati in prevendita da Roma, dove c’è una comunità numerosa che verrà a celebrare San Patrizio a Pescara in una tre giorni in cui, attraverso l’allestimento di 3 palchi e dell’arena, vivremo momenti di spettacolo e di incontro straordinari. L’evento vedrà in scena il solito grande palinsesto: oltre 50 ore di musica no stop su tre differenti palchi, decine di brand da tutta Europa, mercatino magico e di rievocazione con oltre 20 banchi artigianali, angolo cartomanzia e divinazione, decine di etichette di birre irlandesi, gastronomia irlandese, spettacoli fantasy rievocativi di fuoco e trampoleria, danze irlandesi con l’accademia ROIS di Roma, Clan celtici druidici, accampamenti di guerrieri celtici, tiro con l’arco, area bambini a tema Harry Potter, spettacoli di artisti di strada e molto altro. Il porto turistico diventerà un piccolo borgo incantato con una dolce atmosfera magica e sonorità irlandesi. Un evento per tutte le età e per tutti i gusti. Stimiamo che circa il 40 per cento di visitatori arriverà da fuori Abruzzo, in linea con le edizioni degli scorsi anni”.

“Pescara vivrà senza dubbio una tre giorni avvolta in un’atmosfera completamente innovativa – ha detto il consigliere regionale Di Gianvittorio – con tanti turisti che vivranno il territorio, dormiranno e mangeranno nel capoluogo adriatico in una operazione di formidabile marketing territoriale”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Giudice Chieti annulla licenziamento lavoratrice

La donna era stata costretta ad assentarsi durante il lockdowm
Redazione IMN

Attacco suicida all’aeroporto di Kabul: almeno 13 morti

Almeno 13 vittime, tra questi ci sarebbero dei bambini. Feriti militari americani
Redazione IMN

L’Aquila Calcio agli sgoccioli, dopo le dimissioni dei dirigenti la nota della tifoseria

Alice Pagliaroli