INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Monte Velino, ancora nessuna traccia degli escursionisti

Operazioni verranno sospese nel tardo pomeriggio. Oggi soccorritori hanno sondato area della valanga, sul posto anche unità cinofile

Procedono senza sosta le ricerche dei 4 escursionisti ad oggi ancora dispersi, che nella giornata di domenica 24 gennaio erano partiti da Massa D’Albe per una escursione a Valle Majelama, sul Monte Velino.

Da quanto si apprende le operazioni verranno sospese nel tardo pomeriggio di oggi e riprenderanno domani mattina alle prime luci dell’alba.

Nel pomeriggio di oggi gli uomini dei soccorsi hanno iniziato a sondare la zona dove insiste la valanga, la stessa che si ipotizza abbia travolto i quattro.

Ancora non si hanno notizie dei dispersi.

Nella giornata di oggi i soccorritori hanno operato in un’area di circa 400 metri quadrati, zona che potrebbe essere ampliata già da domani, 27 gennaio.

Si valuta l’utilizzo di cariche esplosive nella giornata di domani per ampliare la zona e far cadere i grossi cumuli di neve e permettere ai soccorritori di operare in sicurezza.

Questa mattina nell’area hanno operato oltre 50 unità del Soccorso Alpino e Speleologico e delle unità cinofile, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, 118 regionale, Esercito Italiano e Carabinieri.

Grazie alla buona visibilità sono decollati tre elicotteri impegnati nelle operazioni di ricerca: 118, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco, che rientreranno alla base al calar del sole.

Sono state controllate dalle squadre aree e di terra tutte le possibili aree di riparo dell’intera zona: bivacchi, rifugi e stazzi.

Nella mattinata di oggi erano presenti al campo base delle ricerche, per il coordinamento delle operazioni, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, il direttore dell’Agenzia di Protezione Civile Regionale, Mauro Casinghini, e il dirigente di Protezione Civile, Silvio Liberatore.

“Raccomandiamo attenzione – scrive il Consiglio direttivo Cai Avezzano – nella diffusione delle informazioni in merito a quanto sta avvenendo in queste ore nel Vallone del Bicchero. Ci segnalano articoli relativi a tracce individuate o ad altri tipi di risvolti nelle operazioni di soccorso che non trovano alcun riscontro effettivo. Il Cai di Avezzano invita tutti ad affidarsi alle sole fonti informative del Corpo del Soccorso Alpino, della Guardia di Finanza, e alle testate locali presenti sul campo a contatto con il campo allestito dai soccorritori. Attendiamo con pazienza le comunicazioni degli attori direttamente impegnati nelle operazioni”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Rete ospedaliera: ”Buon lavoro, attenzione ai territori problematici”

UIL FPL L'Aquila sulla rioganizzazione della rete ospedaliera nella Asl 1
Redazione IMN

“L’Aquila Collegamenti Ferroviari Veloci” incontra ministro Carfagna

Il Comitato: "Grande apertura dal ministro"
Redazione IMN

NAS Pescara, continuano i controlli nel settore della sanità: segnalate 3 strutture ricettive

Redazione IMN