INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Omicidio Pescara, la vittima è un italiano di 17 anni

Presi i presunti responsabili dell'omicidio del 17enne trovato morto ieri sera, tra le sterpaglie, in un parco del centro di Pescara. Inizialmente si era parlato di un 15enne straniero. L'accoltellamento al termine di una lite scoppiata per motivi legati al piccolo spaccio. I due presunti assassini, dopo il delitto, avrebbero fatto il bagno in mare. Si cerca l'arma in acqua.

Si cerca ancora l’arma del delitto, presumibilmente un coltello, che non è ancora stata trovata dagli investigatori. Il contesto in cui è maturato il delitto sarebbe quello del piccolo spaccio di droga tra giovanissimi.

Come si legge ancora sull’Ansa Abruzzo, secondo una prima ricostruzione, l’omicidio, al culmine di una lite, sarebbe avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri nel parco Baden Powell. Abbandonato tra le sterpaglie, il corpo del ragazzo è stato trovato solo in tarda serata.

I presunti assassini, due minorenni, secondo quanto trapelato fino ad ora, dopo il delitto sarebbero andati a fare il bagno al mare. Lì, presumibilmente, si sarebbero disfatti del coltello utilizzato.

Per recuperare l’arma sono al lavoro i sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Intanto vanno avanti gli accertamenti della squadra Mobile della Questura di Pescara. Sul posto, ieri sera, nel parco Baden Powell, sono intervenuti anche gli agenti della squadra Volante, la polizia scientifica, il 118, il procuratore capo Giuseppe Bellelli, e il medico legale Cristian D’Ovidio.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Covid: vaccinati i 140 dipendenti della Ini

L’adesione del personale medico e paramedico è stata totale e non ci sono stati effetti collaterali ...
Redazione IMN

Natalia D’Angelo proverà per Parigi 2024

Dal Centro Taekwond di Celano dei maestri Cotturone
Roberta Maiolini

Catturato il detenuto evaso dalla Casa Lavoro Vasto

La FP CGIL: "Elogiabile operazione della Polizia Penitenziaria"
Redazione IMN