INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Ospedale Avezzano: “Va garantito parto indolore”

Così in una nota Lorenza Panei, portavoce regionale donne Dem e consigliera Comunale di Avezzano

“La Conferenza regionale delle Democratiche raccoglie l’allarme di numerose partorienti per la mancata applicazione del servizio di parto-analgesia all’ospedale di Avezzano“.

Così in una nota Lorenza Panei, portavoce regionale donne Dem e consigliera Comunale di Avezzano.

“Nonostante i numerosi proclami del centrodestra, dell’Assessore alla Sanià Nicoletta Verì e dei rappresentanti marsicani della Lega che nel 2020 annunciarono in pompa magna l’attivazione del tanto sperato servizio- prosegue – ad oggi dopo anni di proclami all’Ospedale di Avezzano non esiste la garanzia del diritto per le donne di decidere in quale modo vogliano vivere l’esperienza del parto”.

“Il dolore durante il travaglio di parto è considerato uno dei dolori più forti che l’organismo possa percepire e la scelta di ricorrere alla parto-analgesia dovrebbe essere una certezza, rimuovendo gli ostacoli organizzativi che ancora oggi la rendono impossibile. Si nominano i nuovi primari e non si adegua l’organico del loro staff. La parto-analgesia infatti richiede la presenza costante in sala parto di un anestesista che deve monitorare la futura mamma per l’intero travaglio. L’ Azienda Sanitaria e i Rappresentanti regionali dovrebbero considerarla appieno come livello essenziale di assistenza e quindi garantirne l’utilizzo a quante vogliano ricorrere al suo utilizzo”.

“Le preoccupazioni di tante donne e degli addetti ai lavori sono anche le nostre – dichiara Panei -. In Abruzzo si continua a penalizzare l’entroterra verso la costa. Quanti km deve fare una donna in gravidanza di Avezzano per avere il servizio di parto analgesia garantito? Un ospedale quello di Avezzano, che nega a circa 800 donne l’anno la scelta di come partorire. Ai nostri ospedali vanno date garanzie di poter mantenere o organizzare la prestazione e di potenziarla, offrendo ancora più possibilità alle donne di partorire sotto anestesia, riducendo significativamente il dolore”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Distretto Celano, Asl: “Disagi non dipendono da noi”

Celano, la Asl sui disagi al distretto sanitario: “Non dipendono da noi ma da lavori per la fibra ...
Redazione IMN

Pomeriggio nero per la montagna d’Abruzzo: uno scialpinista perde la vita, donna batte la testa contro un sasso

Redazione IMN

Luco dei Marsi: 11 posti disponibili per il servizio civile

Gli 11 posti disponibili rientrano nei progetti "Il mare d'inverno" e "Memorie di Adriano".
Redazione IMN