INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Siccità Fucino: intesa tra provincia e Comuni

Nel corso della riunione il prefetto ha posto in evidenza come la particolare situazione climatica che stiamo vivendo renda ancora più importante l’attuazione di quanto disciplinato nel protocollo

Nel corso di un tavolo di lavoro convocato in Prefettura per l’esame della varie problematiche e criticità nella zona del Fucino, è stato ufficialmente rinnovato, con la firma del Prefetto dell’Aquila, Cinzia Torraco, il Protocollo d’Intesa per la gestione della siccità nel Fucino, stagione 2023, cui hanno aderito i Comuni di Aielli, Avezzano, Celano, Cerchio, Collarmele, Luco dei Marsi, Ortucchio, Pescina, San Benedetto dei Marsi e Trasacco, il Consorzio di Bonifica Ovest Bacino Liri-Garigliano, Confagricoltura, Coldiretti e Confederazione degli Agricoltori Italiani.

Nel corso della riunione il prefetto ha posto in evidenza come la particolare situazione climatica che stiamo vivendo renda ancora più importante l’attuazione di quanto disciplinato nel protocollo, a salvaguardia di un bene comune come l’acqua, messo a dura prova in questi periodi da situazione cicliche di siccità che preoccupano tutta la collettività.

Al tavolo ha preso parte il vicepresidente della Regione Abruzzo, Emanuele Imprudente, che ha condiviso la riflessione del prefetto sul tema della siccità, auspicando il rispetto da parte di tutti i soggetti di quanto deliberato nel documento sottoscritto oggi.

Il Protocollo è stato redatto anche in considerazione della comprovata adeguatezza degli analoghi documenti sottoscritti annualmente dal 2020, che avevano dimostrato efficacia per le finalità di tutela delle falde utilizzate per uso non solo agricolo, ma anche potabile e industriale, consentendo una razionale programmazione dell’irrigazione nelle diverse zone del territorio, mediante politiche condivise di contenimento del consumo dell’acqua, al fine di ottimizzare l’utilizzo della risorsa idrica e di assicurarne un’equa distribuzione su tutto il territorio agricolo.

Con l’attivazione del protocollo, in vigore fino al prossimo 22 agosto, i sindaci si impegnano, con ordinanze proprie e di contenuto analogo, a provvedere alla sospensione dell’irrigazione dei terreni agricoli ricadenti nell’ambito del territorio comunale di competenza: ogni domenica dalle ore 00:00 alle ore 24:00 nel periodo 1 Maggio-31 Maggio e dal sabato alle ore 12:00 al lunedì alle ore 05:00 nel periodo 1 Giugno-22 Agosto.

Il Consorzio di Bonifica Ovest Bacino Liri-Garigliano e le Associazioni di categoria Confagricoltura L’Aquila, Federazione Provinciale Coldiretti L’Aquila e Confederazione Italiana Agricoltori L’Aquila hanno espresso soddisfazione per la firma del protocollo, garantendo il proprio impegno per quanto di loro competenza.

La prefettura dell’Aquila, in un’ottica di collaborazione istituzionale, si impegna a promuovere verifiche di monitoraggio, e ad assumere ogni elemento informativo utile alla gestione della siccità, con l’apporto di una “cabina di regia” composta da tutti i firmatari del Protocollo.

Il prefetto ha espresso ampia soddisfazione per la firma del documento che, oltre a tutelare gli interessi degli addetti alla filiera dell’agricoltura, permetterà di raggiungere gli scopi prefissati evitando lo spreco dell’acqua, un bene comune e una risorsa indispensabile per tutti.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Consultorio Luco dei Marsi, parla Marivera De Rosa: «Riorganizzazione del presidio di concerto con Asl»

Redazione IMN

Prefetto invita a responsabilità: Ieri 45 verbali

Nel pomeriggio previsto aumento controlli in zone centro
Redazione IMN

A Tagliacozzo si celebra la Liberazione italiana

Le note suonate dalla banda hanno accompagnato le parole del cittadino benemerito Bruno Rossi: ...
Redazione IMN