INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS SLIDE TV

Studenti del Vitruvio in Danimarca

Diario di viaggio realizzato dai ragazzi Di Carlo Pietrantoni Cristel Di Gaetano Aurora Lacalamita della redazione del giornale di istituto YAWP

Un’esperienza unica e avvincente ha coinvolto i ragazzi del 2H del Liceo Scientifico Marco Vitruvio Pollione nell’ultima settimana di febbraio, quando hanno intrapreso uno scambio di classe con gli studenti della scuola Sct. Hans School di Odense nella fredda Danimarca. Guidati dalle professoresse Tiziana Scenna e Barbara D’Angeli, i ragazzi hanno vissuto mille avventure, immergendosi in una realtà sorprendentemente diversa dalla loro, alla scoperta di nuove prospettive e sfide inaspettate.

Dopo l’arrivo all’aereoporto di Copenaghen,i Vitruvani hanno effettuato un altro breve viaggio in treno fino alla stazione di Odence dove a scaldare i cuori degli studenti vi erano le famiglie ospitanti.

Durante la permanenza ad Odense, gli studenti hanno avuto l’opportunità di immergersi in un’ampia varietà di attività coinvolgenti tutte tanto diverse quanto interessanti.

La mattinata iniziava con l’arrivo a scuola per apprendere le funzioni di robot in grado di creare arte: infatti grazie ad una programmazione digitale è stato possibile realizzare disegni geometrici di ogni tipo e dimensione. Un’esperienza imperdibile, che potrete ammirare in uno dei tantissimi laboratori della Settimana Scientifica, che si terranno dal 7 al 9 marzo 2024, intitolato “Artbots: Creating arts with robots” interamente gestito dagli alunni Danesi e tradotto per voi dagli studenti del 2H.

La creatività ha accompagnato le attività svolte in collaborazione con gli studenti e insegnanti, come per esempio quelle effettuate in un posto in cui tutto ciò che sembrerebbe inutile, può diventare arte se guidati esclusivamente dall’ ingegnosità e dalla manualità: “Remida” dove ogni cosa può diventare oro. Ogni gruppo, avendo a disposizione un’ampia varietà di strumenti e materiali, aveva il compito di realizzare dal nulla delle vere e proprie opere d’arte. Ma non è finita qui, la conoscenza dei vitruviani si è arricchita con l’osservazione di statue e monumenti artistici interamente dedicati ad Hans Christian Andersen,orgoglio nativo di Odense, conosciuto in tutto il mondo per aver scritto innumerevoli fiabe come “La Sirenetta”, “La Principessa e il Ranocchio”, “Il brutto anatroccolo”, “La piccola fiammiferaia”, Al di là delle attività scolastiche, già dalla prima sera non è mancato il divertimento e lo svago. Lo scopo di questa esperienza è stato infatti quello di condividere e apprezzare nuove forme di apprendimento , ma anche quello di conoscere aspetti di un paese diverso dall’Italia. Come non ricordare a riguardo il cibo gustato in un clima di festa da “Storms Pakhus/ Odense Street Food”, nel quale si è potuto assaporare cibo proveniente da ogni parte del mondo, dalla Grecia, all’Italia, dalla Danimarca al Giappone. Interessanti sono state anche la visita allo zoo di Odense, sorprendentemente grande e abitato da più di 2000 animali, di diverse specie e provenienze come leoni, tigri, giraffe, tartarughe, zebre, pinguini, capybara, scimpanzè, fenicotteri e molti altri ancora e le passeggiate sulle coste della Danimarca, sulle rive del mare caratterizzato dai colori del paesaggio invernale. Il divertimento è continuato sulla pista di pattinaggio della città, trasformata in un palcoscenico di gioia e avventura creando ricordi che dureranno per sempre.

Insomma, un’esperienza straordinaria che ha permesso di accogliere nuovi stimoli e di sviluppare abilità linguistiche rafforzando il legame di classe e favorendo la nascita di nuove amicizie. Ed ora non rimane che aspettare l’arrivo degli studenti danesi al Vitruvio che, sicuramente, saranno attratti dalle bellezze del nostro magnifico territorio!

Altre notizie che potrebbero interessarti

Molise, cresce reddito medio e spesa beni durevoli

Osservatorio Findomestic, segnali ripresa economia regionale
Redazione IMN

Campionati nazionali universitari a L’Aquila: «Promessa non mantenuta, non possiamo aspettare la nuova Giunta»

Redazione IMN

Sevel: stop produttivo 4 giorni per mancanza materiali

Oggi in programma a Roma incontro con Stellantis al Mise
Redazione IMN