INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Turismo delle radici: un’occasione per l’industria italiana

Il 2024 sarà l'anno del Turismo delle radici. Il Ministero: "Le potenzialità di questo segmento turistico sono straordinarie: basti pensare al suo bacino di riferimento, che ammonta a circa 60 milioni di persone".

“Il turismo delle radici, che verrà celebrato nel 2024 attraverso numerose iniziative in tutta Italia, rappresenta un legame speciale tra gli italiani all’estero e i luoghi delle loro origini, offrendo l’occasione di visitare e vivere gli spazi, i paesaggi, le città e i borghi dei loro antenati, di riscoprire o creare connessioni profonde con la cultura e la storia della nostra Nazione”.

Questo il commento del ministro del Turismo Daniela Santanchè sulla ricerca Confcommercio-Swg.

“Le potenzialità di questo segmento turistico sono straordinarie: basti pensare al suo bacino di riferimento, che ammonta a circa 60 milioni di persone, e alla previsione di una spesa annua che si aggira intorno agli 8 miliardi di euro. Da parte del ministero del Turismo, così come da parte dell’intero governo, c’è il massimo impegno nel sostenere questa fondamentale componente del comparto, a cominciare dallo specifico capitolo dedicatole all’interno del Piano strategico 2023-2027”, conclude.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Bambina investita a Lanciano: migliorano le sue condizioni

La piccola si trova ora ricoverata nel reparto di pediatria con prognosi di 60 giorni
Redazione IMN

Coldiretti Chieti, rinnovo ai vertici: Pier Carmine Tilli è il nuovo presidente della Federazione provinciale

Redazione IMN

Fiat 500 si ribalta a Celano: conducente sotto choc ma sta bene

Gioia Chiostri