INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

UnivAQ sospende gli scambi internazionali

Stop collaborazioni con gli atenei della Federazione russa che avallano l'invasione dell'Ucraina

Il 4 marzo l’Unione Russa dei Rettori ha pubblicato una dichiarazione (in russo, https://www.rsr-online.ru/news/2022-god/obrashchenie-rossiyskogo-soyuza-rektorov1/) a sostegno dell’invasione dell’Ucraina.

Primo firmatario del documento è Viktor Sadovnichiy, presidente dell’Unione Russa dei Rettori e rettore della Università Statale di Mosca. Alla lista dei primi firmatari si sono via via aggiunte le firme di ulteriori rettori della Federazione Russa.

Il Rettore dell’Università degli studi dell’Aquila, professor Edoardo Alesse, sottolinea la condanna da parte di UnivAQ di ogni forma di aggressione territoriale di un paese nei confronti di un altro.

Di concerto con il Prorettore delegato per gli affari internazionali, professor Bruno Rubino, ha quindi deciso di disporre la sospensione delle collaborazioni e degli scambi istituzionali con gli atenei della Federazione Russa firmatari della dichiarazione tramite i loro rettori, in quanto la dichiarazione da loro sottoscritta è palesemente opposta ai nostri valori.

Dall’altro canto il Rettore evidenzia il carattere pluralistico e indipendente da ogni orientamento ideologico, religioso, politico o economico dell’Ateneo, così come riportato nell’art. 1 del proprio Statuto e quindi non intende mettere in discussione le collaborazioni con singoli accademici russi, che potranno essere portate avanti valutando caso per caso sulla base di accordi individuali.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Primo caso in Europa della nuova variante Covid

Gli esperti stanno studiando l'identikit della mutazione del SarsCov2. La variante potrebbe ...
Redazione IMN

La questione Ppi arriva in Parlamento

Stefania Pezzopane: "Porto in Parlamento la questione dei Ppi marsicani"
Redazione IMN

Avezzano, UniTe: corso Laurea in Agricoltura sostenibile

L’amministrazione punta a far conoscere l’opportunità formativa partita con successo nel passato ...
Redazione IMN